Da evitare per il Petauro dello Zucchero….

Da evitare per il Petauro dello Zucchero….

Non somministrate mai zucchero, dolcificanti, cioccolata, frutta candita, frutta disidratata (che oltretutto contiene conservanti pericolosi per i petauri).

Le miscele di semi e di frutta secca (noci, arachidi, nocciole, ecc.) NON sono un alimento adatto ai petauri; contengono troppi grassi e troppo poco calcio, e con il tempo causano obesità e gravi problemi allo scheletro. Questi alimenti possono semmai essere utilizzati come bocconcini occasionali; evitate però la frutta secca salata e tostata.

Non utilizzate frutta sciroppata in barattolo se è zuccherata, e comunque anche di quella non zuccherata non abusatene perché dal punto di vista nutritivo è nettamente inferiore a quella fresca.

Le crocchette per cani e gatti sono troppo ricche di grassi, vitamina A e D, e in quantità eccessiva possono danneggiare la salute del petauro. Sporadicamente si può tuttavia offrire una crocchetta del tipo “light” (magro) delle marche di qualità superiore.

Assolutamente da evitare: Aglio, Cipolla, Fagioli, Rabarbaro, Semi contenuti nella frutta, darecenti studi hanno verificato che i Fagioli e il Rabarbaro rappresentano un pericolo per il Petauro.
I semi contenuti nella frutta solitamente vengono direttamente scartati da loro, quindi non è necessario toglierli quando preparate la loro ciotola ma se state preparando frullati o altro evitare di sminuzzarli, polverizzarli o di frullarli.

Le lucciole sono pericolose: se tenete finestre aperte in estate oppure tenete la voliera all’aperto occorre fare attenzione.

Non usare i seguenti rami come arredamento della voliera:

Pesco, albicocco, mandorlo, susino, fico, oleandro, allora, alisso, azalea, acacia nera, robinia pseudoacacia, dicentra formosa, albero da rosari, cipresso, ginko biloba, lino, stramonio, patate, rododendro, noce nera, ficus benjamin, ippocastano.