Classificazione del Petauro dello Zucchero

Classificazione del Petauro dello Zucchero

La tassonomia ha lo scopo di offrire una descrizione degli attributi fisici e dei tratti comportamentali di un animale.

Il nome tassonomico specifico del petauro da zucchero, che comprende il genere e la specie, è Petaurus breviceps.

Il genere nella lingua latina, Petaurus, significa “che cammina su una corda tesa” o “danzatore della fune”. Il nome della specie, breviceps, significa “testa corta”, detto anche impropriamente “scoiattolo volante”.

I petauri dello zucchero appartengono al gruppo di animali chiamato falangeridi, che significa “quelli con le dita”.

  • Regno Animalia
    • Ha caratteristiche cellulari con il DNA all’interno di un nucleo
    • Si nutre per ingestione e eterotrofa
    • Ha tessuti muscolari, sistema nervoso e molteplici strati di tessuto
    • Ha geni simmetrici e normativi
    • Si riproduce sessualmente
  • Classe: mammiferi (mammalia)
    • Produce pelo
    • Ha ghiandole mammarie
    • Endotermico
    • Cuore formato da 4 camere
    • Sinapsidi
  • Sottoclasse: marsupiali ( marsupialia)
    • Dare vita a cuccioli relativamente poco sviluppati
    • Avere un marsupio che contiene più capezzoli per allattare i cuccioli
    • Mancanza patellae ossificata [con poche eccezioni]
  • Ordine: diprotodonti (diprotodontia)
  • Subordine: falangeridi (phalagerida)
  • Superfamiglia: petauiridea (petauroidea):
    • Avere evidenti marcature facciali
    • Una striscia dorsale ben definita
    • Incisivi inferiori e superiori molto grandi
    • molari quadricuspidi
  • Famiglia: petauridi (petauridae):
    • Arboricoli (vivono sugli alberi)
    • La maggior parte sono notturni
    • Onnivori
    • Patagium
    • La maggior parte sono nativi in ​​Australia e le terre circostanti
    • Caratteristiche specifiche in materiale genetico e composizione del sangue
    • Altre specie: Breviceps, Norfolcensis, Abidi, Biancensis e Australis
  • Specie Breviceps
    • Il petauro dello zucchero o Petaurus breviceps significato “intitolato funambolo corto “.
    • Vive in gruppi.
    • Si è adattato alle stagioni, onnivoro che sono exudativores la maggior parte dell’anno, possono essere carnivori e insettivori.
    • Insieme con Possum del Leadbeater, il petauro dello zucchero è il più grande marsupiale in grado di entrare in un torpore quotidiano in natura.