Alimentazione Petauro dello Zucchero

Alimentazione  Petauro dello Zucchero

LA DIETA IN CATTIVITA’

Il petauro necessita di una dieta che consiste nel 70% di frutta e verdura, 30% proteine.
La dieta è un fattore molto importante per mantenere sano il petauro dello zucchero.
Molte cose sono state apprese circa la loro dieta naturale e molte persone hanno cercato di elaborare una dieta accettabile per la cattività per emulare e / o migliorare quella naturale, di sicuro le esigenze alimentari degli animali esotici come i petauri sono troppo numerose per essere soddisfatte dalle semplici soluzioni disponibili che si trovano in commercio.
In cattività, i petauri dello zucchero non hanno bisogno di più energia dal momento che non passano metà della loro giornata a correre e saltare tra gli alberi.
La cosa migliore è scegliere sempre una grande varietà di frutta e di verdura con un alto tenore di calcio e basso di fosforo, perché il petauro ha bisogno di un grande apporto di calcio nella sua dieta, quindi di un rapporto 2:1 di calcio rispetto al fosforoso.
Un alta quantità di fosforo nei cibi interdice l’abilità del petauro di assorbire il calcio nell’alimentazione.
La frutta fresca è la soluzione migliore, mentre è meglio evitare di utilizzare frutta e verdura in scatola o confezionata a causa dell’alto ammontare di zucchero e sodio.
Le proteine sono molto importanti soprattutto nel periodo riproduttivo.

Quotidianamente l’ alimentazione ideale per il Petauro dello zucchero sarebbe:

  • 1 cucchiaio di mix BML
  • 1 cucchiaio di frutta mista
  • 1 cucchiaio di verdure miste

In cattività la fonte migliore per garantire un buon apporto di proteine e un basso tenore di grassi al nostro Petauro sono le camole della farina, grilli, locuste, lombrichi e le camole del miele.
Grilli e Locuste sono sicuramente più indicati grazie ai pochi grassi che contengono mentre al contrario le camole, soprattutto quelle del miele, sono più da considerarsi come leccornie.
In Italia non è ancora possibile trovare un mangime specifico per il Petauro, ma possiamo comunque recuperare quello che serve per garantirgli una buona alimentazione tra le mura di casa.
Le mele rosse, le pere, l’uva, mango e soprattutto la Papaya, sono alcuni dei frutti da loro molto graditi che non devono mancare nella dieta di questo piccolo animaletto.
Assolutamente da evitare sono gli alimenti per cani e gatti, furetti, roditori come criceti e scoiattoli, mentre un buon accompagnatore nella dieta giornaliera sono i preparati per uccelli insettivori.

Di seguito troverete la tabella del rapporto di calcio e fosforo che contiene la frutta:

    • LAMPONI: 1.8 calcio – 1 fosforo
    • PAPAYA: 4.8 calcio - 1 fosforo
    • MELE ROSSE: 3.6 calcio - 1 fosforo
    • PERA: 2.3 calcio - 1 fosforo
    • FICHI: 2.2 calcio - 1 fosforo
    • UVA: 1.4 calcio- 1 fosforo
    • MANGO:  1 calcio - 1 fosforo
    • ANANAS: 1 calcio - 1 fosforo
    • FRAGOLE : 0,9 calcio - 1 fosforo
    • KIWI: 0,6 calcio - 1 fosforo
    • BANANA: 0,3 calcio - 1 fosforo
    • POLLO: 1.1 calcio -12.8 fosforo
    • UOVA: 1 calcio – 3,6 fosforo 
TABELLA_ALIMENTI_WEB-2.jpeg

LA DIETA NATURALE

La dieta naturale per i petauri dello zucchero include:

Cibo vivo : ragni, falene, insetti, coleotteri, piccoli uccelli e le loro uova, piccoli mammiferi.
Melata : Un bianco, ricco di carboidrati sostanza appiccicosa che viene secreta da afidi e cocciniglie alcune volte trovata su foglie di eucalipto.
Lerps:piccoli insetti che vivono sulle foglie di gomma
Manna:Un dolce assaggio, melata come liquido secreto da insetti succhiatori di linfa, che, quando secca forma la manna;
Funghi
Eucalyptas Sap: Ciò è ottenuto mediante scortecciamento della corteccia.
Polline: La sostanza polverosa trovato sullo stame di un fiore.
Nettare: una ricca produzione di zucchero liquido dai fiori. Il nettare preferito dei Petauri dello Zucchero  sono Bottlebrush, Grevellia, Flowering Gum, Banksia, e Grass Tree .
Acacia (mimosa) Gum: Il Gum viene prodotta in risposta al danno o ferita alla pianta di Acacia. I Petauri dello zucchero masticano il tronco dell’albero d’ acacia per stimolare il flusso della sua gomma, che poi consumano. La Mimosa non è facilmente digeribile a causa delle sue elevate proprietà di tannino.
Acacia (Mimosa) Seeds